Open Source Wiki: XWiki

5 ottobre 2010

SOS Open Source ha analizzato XWiki, la piattaforma wiki open-source realizzata in Java e manutenuta dall’omonima azienda francese nata nel 2004 e attualmente presente in francia e romania.

Iniziamo dall’analisi del codice. Il codice sorgente di XWiki è stabile e maturo. Sebbene non esistano libri specifici su XWiki, diversi libri forniscono i rudimenti su XWiki e sono inoltre disponibili case-study anche di terze parti.

La popolarità di XWiki è paragonabile a quella di altre piattaforme wiki rilasciate con licenze open, anche se il volume di news è piuttosto basso.

XWiki è credibile da un punto di vista industriale.

Le procedure di quality assurance di XWiki sono efficaci, XWiki è  scritto principalmente in Java ed è ben commentato.

La documentazione relativa ad XWiki è ampia, ma è disponibile solo in inglese.

Per provare XWiki occorre scaricare il programma ed installarlo, video tutorial in inglese, francese e tedesco sono disponibili.

Il supporto commerciale è fornito dal vendor e mediante reseller e partner tecnologici, mentre i servizi di formazione sono offerti solo da XWiki.

Strategia.

L’architettura di partecipazione di XWiki è totalmente aperta, infatti oltre alla partecipazione periferica (estensioni, plugins, etc) è possibile contribuire anche al core. XWiki accetta qualunque tipo di contributo ed i contributori esterni non sono obbligati a firmare alcun contribution agreement.

La pagina XWiki sullo stato di salute del progetto fornisce molte informazioni relative ai committer, al repository e le mailing-list.

La disponibilità di una roadmap dettagliata unitamente alla modularità del progetto, alla scelta della licenza LGPL e alla accessibilità data al processo di produzione, garantiscono la manutenibilità e l’evolvabilità del progetto.

XWiki è una piattaforma professionale ed estensibile, adatta per organizzazione come per system integrator.